mobilità sostenibile

Perché scegliere auto elettriche

Il traffico del futuro rappresenta una grande sfida. La mobilità sostenibile rappresenta l’obiettivo a cui puntare nei prossimi anni.

Oltre agli acquirenti lo sanno anche le case produttrici e le istituzioni. Le prime hanno passato l’ultimo decennio a investire in queste tecnologie, realizzando auto performanti e accattivanti. Le seconde continuano a dare il loro sostegno, attraverso incentivi e bonus.

Perché è così importante scegliere la mobilità sostenibile?

Un futuro green

Il riscaldamento globale inizia a mostrare i suoi effetti, ed è fondamentale abbattere le emissioni di gas nocivi. Come individui possiamo fare delle scelte utili in tal senso, come quella di acquistare auto elettriche.

Questo genere di vetture hanno diversi vantaggi nell’ambito della sostenibilità. Ecco quali:

  • Non utilizzano benzina. Questi veicoli utilizzano solo energia elettrica, senza alcun bisogno di carburante derivante da fonti non rinnovabili. Un traffico con più auto elettriche richiede meno benzina, e di conseguenza anche meno petrolio.
  • Non hanno alcuna emissione. Non bruciando combustibile non si generano gas di gas di scarico. L’assenza dei gas di scarico è positiva sia per la lotta al riscaldamento globale, sia per rendere più pulita l’aria nelle nostre città.

Il compromesso delle auto ibride

Anche i veicoli ibridi sono considerati sostenibili, seppur in misura minore rispetto alle auto elettriche. Le vetture ibride hanno due motori, uno a benzina e uno elettrico.

Sono mezzi dedicati a chi vuole rendere più sostenibile la propria mobilità, ma non vuole rinunciare alla comfort zone tipica delle auto a benzina.

La presenza del motore elettrico favorisce minori emissioni e consumi più bassi. A seconda dei modelli è possibile viaggiare in modalità esclusivamente elettrica con una certa autonomia.

Il segno dei tempi

A farci notare il cambiamento del nostro traffico sono le postazioni di ricarica, ormai presenti in buona parte del Paese. Anche nei comuni più periferici si stanno installando queste postazioni, segno di una necessità di giorno in giorno più comune.

Nei vostri viaggi vi consigliamo di utilizzare delle applicazioni dedicate alla ricerca di colonnine di ricarica. Attraverso queste app potrete scoprire facilmente dove trovare la postazione più vicina a voi.

Evoluzione tecnologica

Sono molti i pregiudizi sulla mobilità elettrica, e vanno contrastati con forza.

Oggi questi modelli sono dotati di grande autonomia, grazie a un lavoro di ricerca volto ad aumentare la capacità delle batterie. Con una sola ricarica è possibile fare più di 300 km, e alcuni modelli riescono a superare regolarmente i 400 km di autonomia.

Lo stesso vale per le prestazioni: non mancano veicoli elettrici sportivi, con caratteristiche più che invidiabili.

L’evoluzione tecnologica ha portato con sé anche un abbattimento dei costi di produzione. I motori elettrici fino a poco tempo fa erano legati a modelli top di gamma, mentre ora appaiono proposte meno costose e più accessibili.

Il ruolo delle istituzioni

Anche le istituzioni sono chiamate a fare la loro parte. Il futuro non dipende solamente dalle scelte dei singoli. Per questo sono presenti gli incentivi dedicati all’acquisto di veicoli con basse emissioni.

Questi incentivi valgono sia per le auto ibride che per quelle elettriche, e permettono di diminuire il costo che l’acquirente deve sostenere. Ciò rende i veicoli sostenibili più appetibili e concorrenziali.

A livello regionale e locale non mancano iniziative lodevoli. Le auto elettriche sono esenti dal pagamento della tassa di possesso (il cosiddetto bollo auto) per i primi cinque anni. Anche le vetture ibride hanno esenzioni di questo genere.

A livello comunale sono presenti esenzioni sul pagamento dei parcheggi blu. Queste esenzioni dipendono da comune a comune, e possono coinvolgere esclusivamente le auto elettriche e non le ibride.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *